Cosa fare in caso di decesso

Di seguito troverete le risposte ad alcune domande frequenti nel settore dei servizi funerari.

È necessario pagare un diritto diverso per ciascun territorio comunale che si attraversa durante un trasporto? 
No. Possono esigere un diritto di uscita e di ingresso esclusivamente il Comune di partenza e quello di arrivo. Il pagamento per attraversare i Comuni non era esigibile nemmeno ai tempi del Dazio.

È obbligatorio l’uso della cassa di zinco?
La cassa di zinco è obbligatoria solo nel caso in cui venga effettuata una tumulazione in tomba o in loculo. È proibita in tutti gli altri casi.

È possibile prenotare in anticipo il proprio funerale?
Sì. Prenotare in anticipo il proprio funerale comporta inoltre un risparmio in denaro. Grazie all’iniziativa della Feniof (Federazione Italiana Onoranze Funebri) “Programma Domani”, infatti, si possono scegliere in anticipo e pagare a prezzo ridotto le forniture che si desiderano per il proprio funerale. La Salmoiraghi è un’impresa fiduciaria per la commercializzazione del Programma Domani.

In cosa consiste il “Barriera”?
Il “Barriera” è un manufatto di progettazione recente, realizzato in materiale biodegradabile, in grado di sostituire la cassa di zinco nei casi in cui non è necessaria per la sepoltura ma che è richiesta per il trasporto (oltre 100 chilometri o nei casi di morte infettiva). Può essere utilizzato, ad esempio, per il trasporto di una salma al forno crematorio o per l’inumazione di una persona deceduta per malattia infettiva.

Share by: